SUPERBONUS 110% E CONTO TERMICO 2.0

SUPERBONUS 110% E CESSIONE DEL CONTO TERMICO, COSA E’ MEGLIO PER TE ?

Sei indeciso se riqualificare la tua abitazione “sfruttando” (e metto sfruttando graffettato) i contributi diretti come il Superbonus 110% o il conto termico assieme alla Biomassa Legnosa?

Ma… ti sei mai chiesto se la caldaia a pellet o la caldaia a legna è veramente la tua migliore soluzione?

Esiste un metodo o protocollo professionale in grado di darti questa certezza e capire quale contributo sia il migliore per te e la tua famiglia ?

IL CONTO TERMICO, VANTAGGI E SCADENZE

Hai capito che l’unica soluzione per riscaldare casa tua staccandoti dalla bolletta è un impianto a biomassa, ma costa troppo?

O semplicemente non vuoi rischiare di anticipare i soldi per poi aspettare che ti diano i contributi?

Oppure non vuoi rischiare di perdere i contributi per colpa di chi ti segue male la pratica e l’installazione?

Da oggi finchè ne esiste la possibilità puoi ottenere un impianto a Biomassa molto Costoso e complesso a zero rischi grazie a due alleati:

IL PROTOCOLLO BIOMASSA SICURA

SUPERBONUS 110%

LA CESSIONE DEI CONTRIBUTI DEL GSE

Se sei arrivato fino a qui è perché hai intuito che abiti in una casa di Vecchia generazione con poco isolamento e impianto a termosifoni (o alta temperatura) e per quanto spendi di bollette annuali non riesci mai a riscaldare la tua casa e la tua famiglia,

hai anche compreso grazie ad internet che l’unica soluzione per i tuoi problemi di riscaldamento e di spesa del riscaldamento è installare un sistema a biomassa,

e spero che tu abbia compreso che in questo mercato le insidie fatte di “installatori generici, aziende tutto fare e venditori d’assalto” sono dietro l’angolo pronti a venderti quello che vogliono loro lasciandoti con problemi a non finire 

REGOLA N. 1
SCEGLI CALDAIE A BIOMASSA PROFESSIONALI

REGOLA N. 2
AFFIDATI A “VERI” SPECIALISTI E NON A GENERALISTI

Sembra impossibile ma la maggioranza delle persone che mi contattano per problemi sull’installazione di sistemi a biomassa non erano a conoscenza di queste due regole salva vita,

Tutta questa serie infinita di problemi e di persone disperate mi hanno portato a creare il protocollo “Biomassa Sicura”,

PROTOCOLLO BIOMASSA SICURA

 

L’applicazione di questo protocollo ti permette realmente, già dalla fase di pre analisi gratuita di capire se la tua casa ha i requisiti base per l’installazione di una caldaia a biomassa (caldaia a pellet o legna o termostufa) come migliore soluzione per la tua casa e famiglia,

Questo ancora prima di farti male come è successo a molti,

FAQ

1

”Ugo ho capito che anche in presenza di cappotto termico l’unico modo per riscaldare la mia casa è la biomassa, ma ho ancora tanta confusione su quale sia il miglior contributo per la mia situazione, ha senso che compili il protocollo di preanalisi?”

Molte famiglie hanno scoperto troppo tardi questo mio protocollo e metodo di lavoro e stanno pagando duramente la scelta superficiale che hanno fatto affidandosi a chi non segue un metodo di lavoro specializzato e professionale.

La mia speranza è quella di venirti in aiuto proprio ora, dicendoti che se vuoi sapere quale sia la tua migliore scelta anche in termini di contributi non ti devi perdere la possibilità di compilare la preanalisi professionale, 

questo strumento testato in tutti questi anni (grazie anche ai miei partner installatori specializzati) non solo ti permetterà di comprendere finalmente senza ombra di dubbio quale sia la tua migliore scelta tecnica e di prodotto 

ma ti aiuterà a capire anche quale contributo (superbonus 110% o Conto termico 2.0) sia per te il migliore il tutto con la formula di CESSIONE DIRETTA.

Ma attenzione…..

Se stai cercando un sistema di lavoro e finanziario a biomassa economico e commerciale (risottolineo economico e commerciale) questo non è il tuo posto e sono certo che internet o l’idraulico tutto fare generalista saranno in grado di avere il minor prezzo di tutti,

ma poi non venirmi a scrivere che non ne puoi più di spendere soldi in inutili assistenze, mancate accensioni, condensa nel bruciatore, consumo esasperato di pellet o legna ecc……e soprattutto freddo in casa.

L’installazione di una caldaia a pellet come di una caldaia a legna a fiamma inversa o di una idro stufa deve darti soddisfazioni almeno per 20 anni e deve soddisfare non solo le tue esigenze ma anche quelle dello Stato che ti regala tutti questi contributi,

puoi avere tutte queste garanzie da chi non utilizza un metodo di lavoro collaudato professionale a 360 gradi e si basa ancora sulla generalità di prodotti e servizi finanziari ?

Dammi tu la risposta ok??

2

“Ugo…. ho capito molto bene come funziona il superbonus 110% in generale visto che tutti ne parlano…. ma come funziona per la biomassa il superbonus 110%? “

Si, hai proprio ragione, ti confermo che tutti parlano del superbonus 110% anche se fino a poche settimane prima vendevano oggettistica ai mercatini paesani (con tutto rispetto per chi svolge questa attività con passione e professionalità)….

e quello che devi assolutamente sapere sono queste tre cose (tanto per cominciare a mettere delle solide basi ai ragionamenti)

  1. La biomassa legnosa (intesa come installazione di caldaie a biomassa pellet o legna) possono essere definiti interventi trainanti 
  2. Non tutte le abitazioni hanno i requisiti per accedere al superbonus 110% con la biomassa come intervento trainante anche se questa è la migliore ed unica soluzione per quella casa
  3. Chi può accedere all’ecobonus 110% con la biomassa (intervento trainante) può fare l’affare della sua vita 

MA….MA….MA….MA….

Devi essere certo di altrettante 3 cose prima di sognare la tua nuova casa a costo zero con il superbonus 110%

  1. Che la scelta migliore per la tua abitazione sia la caldaia a pellet o la caldaia a legna a fiamma inversa piuttosto che una pompa di calore o una caldaia ibrida a condensazione..devi essere certo al 110% di quale sia la tua strategia migliore
  2. La tua Abitazione DEVE soddisfare tutti i requisiti e standard richiesti dall’ENEA e dall’Agenzia delle Entrate per soddisfare il superbonus del 110%
  3. Hai tutto il diritto di affidarti a specialisti Tecnici e non generalisti che in questo frangente di tempo si stanno inserendo in questo mercato  

E come fai a partire con il piede giusto?

Se vuoi, non affidarti a me o ai miei partner (se in qualche modo non ti abbiamo convinto), cerca e affidati comunque a professionisti specializzati che abbiano un metodo di lavoro collaudato e specializzato 

Ci sono delle procedure precise per identificare se la tua casa rientra o meno nella possibilità di usufruire del superbonus 110% anche con la biomassa come intervento trainante o trainato

non vorrai mica perderti un’occasione del genere (capita una volta nella vita) semplicemente perché non hai a tua disposizione un metodo di lavoro certo e affidabile 

Non perdere altro tempo e clicca nel bottone qui sotto per iniziare il protocollo con la preanalisi professionale gratuita* così come hanno già fatto tutte le famiglie che vedi nei miei video

si

3

”Ugo e cosa mi puoi dire del GSE e la cessione del conto termico 2.0 come faccio ad essere sicuro che i contributi arrivano? “

Altra domanda che in molti mi fate,

dal momento che i contributi per un sistema a biomassa complesso vanno dai 5.000,00 € fino ai 12.500,00 € e ti vengono dati dai 4 mesi ad un massimo di 16 mesi direttamente nel tuo conto corrente capirai perché questo sia un argomento molto sensibile,

la risposta che ti posso dare è che ci sono dei rischi reali per cui i contributi ritardino o addirittura non ti arrivino mai,

ma il vero problema è che tu le fatture le devi pagare a fine installazione e tutti subito con un bonifico speciale.

E perché ci sono questi rischi?

Ti garantisco che se la pratica per i contributi è fatta bene,

come anche l’installazione, e la scelta della caldaia a biomassa rientra nelle caldaie che hanno diritto ai contributi, insomma se tutto rientra nelle regole del GSE (ente che paga i contributi) il GSE paga,

il problema grande è che tu non puoi sapere se tutta la filiera lavorativa rispetti o meno le regole e i tempi che il GSE richiede, e se mai perdessi i contributi sarebbe molto difficile se non impossibile che qualcuno risponda per questo problema.

Quindi per ricapitolare avresti una doppia fregatura:

  • Devi pagare tutto il lavoro a fine installazione (dai 9.000,00 ai 24.000,00 €)
  • Ti troveresti ad avere una caldaia a biomassa non efficiente, inquinante, ed un’installazione eseguita da un installatore generalista

Ad ogni modo ti sentiresti fregato nel vero senso della parola

La pratica per usufruire dei contributi del Conto Energia Termico è molto complessa ed articolata, ed inoltre il GSE spesso introduce nuove varianti che se no rispettate ritardano i contributi o addirittura te li fanno perdere,

ma purtroppo chi ci rimette sei tu,

di certo non ci rimette l’installatore che hai già pagato, come chi ti ha sviluppato la pratica per i contributi, sei sempre tu il soggetto responsabile.

Anche per accedere a questo contributo le regole (come per il superbonus 110%) ci sono e anche parecchio complesse, non sorprenderti se ti dico che diverse famiglie non si sono viste arrivare i soldi nel conto corrente a motivo della superficialità degli addetti ai lavori,

utilizzare o meno un sistema di lavoro professionale ti può salvare il portafoglio e il comfort che tu e la tua famiglia tanto volete,

clicca se non lo hai ancora fatto e accedi al metodo di lavoro professionale compilando il modulo di preanalisi così che io possa avere la radiografia della tua abitazione

si

4

”A questo punto Ugo come posso realizzare il sogno della mia vita, avere la mia casa calda e la famiglia felice con la biomassa senza rischiare nulla?”

In molti mi state rivolgendo questa domanda dopo aver visto numerose installazioni nei miei social dove famiglie proprio come la tua sono riuscite ad avere la miglior soluzione tecnica unita alla miglior soluzione finanziaria,

Nei video parlo sempre (o quasi sempre) di cessione dei contributi negli impianti realizzati dai miei partner e questo è stato reso possibile grazie ad una forte e consolidata intesa con un partner Etico e Storico:

Azzeroco2

società da sempre impegnata in progetti dove il denominatore comune è la tecnologia a salvaguardia dell’Ambiente, e c’è una cosa che ci accomuna, quella di metterci la faccia e tanto lavoro pur di regalare un mondo migliore per l’ambiente e le future generazioni.

La Forza di Azzeroco2 è chi stà dietro ad essa,

la nota e più importante associazione Italiana per la tutela dell’ambiente, la Legambiente

Ed è proprio grazie ai nostri intenti comuni che siamo riusciti dopo numerosi sforzi a far nascere il progetto Casa Calore che permette appunto la cessione dei contributi del Conto Energia Termico

5

”Ok Ugo, quali sono i miei vantaggi se decido di usufruire della cessione dei contributi e di iniziare a compilare il metodo di preanalisi?”

Posso dirti che non ci rimetti nulla, mentre i vantaggi che puoi avere sono molti, eccone solo alcuni:

  • Il protocollo ti permette di avere una base di partenza neutra, si studia la tua situazione per elaborare la tua soluzione 
  • Hai un interlocutore unico per tutto (Contributi e cessione, installazione, pratiche, manutenzioni ecc)
  • Hai solo installatori e tecnici specializzati e non generalisti, quindi il lavoro viene eseguito al massimo livello di certificazione
  • Hai un team specializzato che esamina professionalmente se puoi ottenere o meno la formula della Cessione legata alla Biomassa
  • Non aspetti tu i tempi di erogazione dei contributi, a lavoro ultimato e testato tu paghi solamente la tua quota al netto dei contributi 
  • Ti puoi permettere di avere il massimo prodotto tecnologico e professionale, la miglior installazione specializzata grazie alla cessione dei contributi 
  • Tutta la burocrazia viene eseguita in modo specializzato e minuzioso visto che chi rischia di non prendere i contributi non sei più tu

6

”a questo punto Ugo mi sembra tutto fantastico, posso avere il massimo spendendo il minimo, cosa devo fare ora?”

Aspetta un attimo,

prima di dirti cosa devi per usufruire di questa particolare e unica possibilità devo anticiparti che non tutti ne hanno il diritto e soprattutto ci sono dei limiti che tu devi sapere,

tra poco ti dirò cosa devi fare per capire se hai il diritto o meno di usufruire della cessione dei contributi, ma prima mi sento di spiegarti perché questa opportunità potrebbe terminare già da domani o addirittura dall’istante in cui stai leggendo,

ci sono due motivi da tenere in considerazione che non dipendono da me :

Sono letteralmente sommerso da richieste e modelli di preanalisi che mi arrivano ogni giorno e il tempo per l’esecuzione di tutto è veramente poco, pochissimo soprattutto in relazione ai contributi attuali,

La situazione sanitaria di questo periodo (COVID 19) sta rallentando tutte le operatività in corso andando a rosicchiare tempo al poco tempo che rimane per eseguire bene tutti i processi del protocollo e metodo di lavoro 

Capirai che questi due motivi sono molto importanti e non devi sottovalutarli,

per fare le cose fatte male basta poco, ma se le vuoi fatte bene portando il tuo rischio pari a zero allora devi muoverti e non perdere altro tempo.

Ricorda, non voglio che tu rischi nulla,

ho messo a disposizione gratuitamente per te un sistema che ti permette di:

  • Essere sicuro di avere l’abitazione che risponde ai requisiti per la biomassa e alla Cessione dei contributi del Conto Termico GSE e del Superbonus 110%
  • Ottenere l’accesso alla formula della cessione dei contributi 

Clicca qui sotto e inizia a compilare il modello che ti porta al metodo più sicuro per te e la tua famiglia

si

Cosa succede dopo aver premuto il pulsante (“si,voglio fare la preanalisi”) è molto semplice,

avrai accesso al modello di preanalisi professionale gratuita che ho creato dal protocollo “Biomassa Sicura” (gratuita ancora per poco visto che sto finendo il budget messo a disposizione per finanziare il protocollo) 

Questo metodo professionale ti darà modo di capire se la tua abitazione e il tuo impianto termico sono idonei per una soluzione completamente a Biomassa e i contributi del conto termico 2.0 e il superbonus 110%.

Inserisci i dati in maniera autonoma e semplice nell’apposito modulo, entro 7 giorni cercherò di darti la risposta :

SI: Hai i requisiti basilari per la Biomassa (caldaia a pellet o caldaia a legna o idrostufa)

NO: non ci sono i requisiti (la tua casa non ha i requisiti necessari, o semplicemente non è la soluzione più conveniente e migliorativa per casa tua, oppure nella tua zona non ci sono aziende che hanno fatto un percorso di formazione..)

Perchè in 7 giorni? Perchè io e il mio Team riusciamo ad analizzare in maniera seria e gratuita 77 progetti al mese, ne uno di più ne uno di meno.

E PER LA CESSIONE DEI CONTRIBUTI: Una volta eseguita l’analisi e capito che hai i requisiti necessari avremmo io e te le idee chiare sulla possibilità certa della cessione dei contributi “spettacolari”

Cosa dicono di me le persone che hanno avuto la fortuna di usufruire della cessione dei contributi per sistemi a Biomassa

si

INSERISCI I TUOI DATI NEL MODULO
POTRAI OTTENERE LA PREANALISI GRATUITA
“DA CELLULARE, TABLET O PC”

E CAPIRE SE HAI DIRITTO O MENO ANCHE ALLA FORMULA DELLA CESSIONE DEI CONTRIBUTI

    Scrivimi qui la tua richiesta