Featured Video Play Icon

CALDAIA A PELLET E IL FOTOVOLTAICO

CALDAIA A PELLET E IL FOTOVOLTAICO

Hai un Fotovoltaico ed una pompa di calore per ACS (pompa di calore per acqua calda sanitaria)
e ti stai chiedendo se abbia un senso installare anche una caldaia a pellet?

Sei un possessore di fotovoltaico?

attento alle promesse che ti fanno sulle pompe di calore, perchè?

Sono in molti (venditori porta a porta, aziende commerciali ed installatori locali poco qualificati),

che stanno proponendo, anche  con offerte a dir poco scandalose (ma il motivo sempre c’è)

l’installazione di pompe di calore per l’acqua sanitaria o pompe di calore per integrazione al riscaldamento,

ma quali possono essere i risultati di una scelta sbagliata e perchè accade molte volte questo?

e poi andremmo a veder perchè possono coesistere assieme la caldaia a pellet e il fotovoltaico

 

la storia del fotovoltaico

Avrai vissuto in prima persona cos’è successo per il fotovoltaico vero?

Negli anni passati in cui ci sono stati i contributi del GSE e il tempo scadeva, tutti si sono improvvisati “MASSIMI ESPERTI” nel campo del fotovoltaico,

la conseguenza di questo “casino commerciale” te la descrivo in pochi punti e vedi se ti riconosci:

  • impianti mal installati (da installatori non qualificati)
  • impianti che hanno perso la tariffa incentivante (contributi) promessi
  • impianti mal funzionanti a causa di errate valutazioni (presenza di camini, zone d’ombra ecc)
  • SOPRATUTTO QUASI TUTTI GLI IMPIANTI SOPRA DIMENSIONATI

ho messo in grassetto gli impianti sopra dimensionati (impianti fotovoltaici di maggiore produzione rispetto alla reale necessità familiare) perchè questa è la piaga maggiore del fotovoltaico

e sulla quale i commerciati e altri “professionisti” stanno facendo le scarpe alle persone, cosa intendo?

 

occhio a come ti “fanno le scarpe”

Senza rendersene conto questi venditori di “contributi di Fotovoltaico” hanno creato un’altro mercato, dove sguazzare…

Permettimi certi termini ma quando penso a tutto questo un pò mi arrabbio,

ma cosa c’entra la caldaia a pellet e il fotovoltaico?

dopo lo vediamo assieme, ma lascia che ti parli del mercato creato da questi venditori…..

i venditori di investimento cosa fanno? chi sono ?

Sono quei venditori (venditori, aziende, negozi ecc…) che fanno leva su come ottimizzare il tuo investimento passato,

e quindi visto che tu hai un fotovoltaico sopra dimensionato che sta producendo energia che non riesci ad utilizzare ed ENEL Distribuzione ti paga poco,

loro ti aiutano ad ottimizzare questo investimento passato, e come?

facendoti spendere soldi che a volte “sono inutili e mal spesi”, perchè?

spendere soldi che a volte “sono inutili e mal spesi”

non fraintendermi ti prego,

ma come vedi dal video, alcuni di questi venditori fai da te, il più delle volte non sono a conoscenza neanche di quello che stanno vendendo,

le aziende commerciali da cui prendono le provvigioni, o l’idraulico o elettricista da cui dipendono

il più delle volte dà loro in mano un depliant, qualche informazione generale, un listino prezzi, delle provvigioni alte e nessun rimborso spese,

ed ecco svelato il motivo per cui, situazioni come quelle del video qui allegate succedono sempre di più.

a fronte di un problema se ne va a creare un’altro come ben vedi dal video.

 

cosa si chiedono le persone come te?

ti faccio queste domande in prima persona come se fossi tu a fartele, partiamo:

  • Ho installato un fotovoltaico ed una pompa di calore e non sto avendo i risultati promessi, cosa posso fare?
  • Ho una pompa di calore per l’acqua sanitaria ma non ho mai l’acqua calda d’inverno, come posso risolvere questo problema?
  • Mi avevano promesso che con l’energia prodotta in più dal fotovoltaico sarei riuscito ad avere l’acqua calda gratis, ma non è così, cosa posso fare?
  • Vivo in una zona di montagna e la pompa di calore non mi garantisce l’acqua calda sanitaria promessa, e ora?
  • (non è il caso del video ma a diversi sta capitando) Mi hanno venduto la pompa di calore garantendomi che mi faceva anche integrazione al riscaldamento, ma è possibile?

se anche tu hai questo tipo di realtà o conosci chi la sta vivendo, ascoltami bene, non fare altri errori

 

come evitare di cadere in questi errori?

Fai solo una cosa: “affidati a persone specializzate che siano in grado di dimostrarti con fatti, e non solo parole che il loro metodo o sistema funziona”

in parole semplici, chiedi REFERENZE dove tu stesso possa andare a toccare con mano il risultato,

cosa sono le referenze? Sono persone che hanno già fatto il lavoro con l’azienda che ti convincendo a spendere altri soldi,

vedrai che solo facendo così una buona parte di venditori, chiudendo la porta ti saluterà.

Te lo posso garantire che oggi le REFERENZE sono importantissime visto la velocità e la quantità di informazioni e aziende che sono sul mercato,

ma ora ti spiego come abbiamo risolto il problema a Valdagno (VI),

installando una caldaia a pellet e il fotovoltaico….

 

caldaia a pellet e il fotovoltaico

Non abbiamo installato una caldaia a pellet e il fotovoltaico, avrebbe senso si, ma non lo abbiamo fatto

Nel cantiere di oggi siamo in presenza di un malcontento da parte della famiglia.

Super contenti del fotovoltaico innovativo installato qualche anno fa, ma molto meno contenti della scelta “indotta” della pompa di calore.

Vedrai come abbiamo tolto una vecchia caldaia che veniva utilizzata per il riscaldamento della casa,

e ahimè anche come abbiamo tolto la pompa di calore installata di recente causa nessuna promessa mantenuta.

e cosa abbiamo fatto?

Attuando il metodo Biomassa evolution abbiamo valutato prima di tutto perchè la pompa di calore non funzionava bene, e i problemi sono 3:

  • pompa di calore sotto dimensionata per il nucleo familiare
  • pompa di calore commerciale con un valore COP molto basso
  • l’aspirazione della pompa di calore non era corretto
  • il compressore della pompa di calore non era professionale

fatta questa analisi abbiamo dovuto usare le maniere forti e togliere tutto il vecchio esistente.

Tolta la pompa di calore, tolta la vecchia caldaia, rtolte le vecchie pompe e il vecchio collettore di riscaldamento non idoneo e ripulito il tutto,

era giunto il tempo di iniziare il lavoro serio.

Il fotovoltaico c’era già e lo abbiamo lasciato così com’era, buoni moduli, corretta installazione e ottimo inverter,

e anche se è vero che non esiste interazione tra caldaia a pellet e il fotovoltaico installati, è anche vero che due buoni prodotti possono fare il bene della Famiglia,

e i problemi se ne sono andati via……

in realtà devo essere sincero

in realtà devo essere sincero, qualche problema c’è stato anche con una sonda dei pannelli solari,

ma è stato risolto in tempi un pò lunghi per problemi di comunicazione con l’installatore specializzato, ma tutto è stato risolto

e questo ha permesso alla famiglia di avere il risultato sperato.

Caldo in casa, comfort a manetta, acqua calda super ad un costo molto basso…….

e con il conto energia termico 2.0 non si sbaglia mai, ad oggi la prima rata del conto termico è già stata saldata da GSE,
bravi GSE

cosa penso delle pompe di calore e fotovoltaico?

ascoltami bene, potrei farti fare altre domande in merito al fotovoltaico e le pompe di calore,
ma non voglio che tu pensi io sia contrario alla tecnologia della pompa di calore e quella de fotovoltaico.

Scoprirai come invece sia un pieno sostenitore delle pompe di calore, ma c’è differenza tra una pompa di calore commerciale e una pompa di calore professionale,

ma di questo ti indicherò alla fine un link di un personaggio, l’ing Trento Samuele che è anche un mio amico,

il quale ti spiega in modo scientifico e non “burro e marmellata” quali siano i problemi legati alla tecnologia delle pompe di calore, se non scelte bene e in modo tecnico.

quindi per me vale il motto: “pompa di calore si, ma professionali e non pompe di calore da prezzo!!!”

 

 “pompa di calore si, ma professionali e non pompe di calore da prezzo!!!”

ed ora è giunto il momento di Salutarti ma come promesso ecco i link utili a te

ci vediamo alla prossima

un abbraccio Ugo De Stefani

 

Scrivimi qui la tua richiesta

 

 

Condiv.

I commenti di Facebook

4 thoughts to “CALDAIA A PELLET E IL FOTOVOLTAICO”

    1. Ciao
      e perdona il ritardissimo della risposta,
      hai ragione quando dici che non ci sono tante persone ingenue e così dovrebbe essere, anche perchè in un campo particolarmente tecnico come quello delle pompe di calore e caldaie a pellet chi consiglia dovrebbe essere all’altezza della responsabilità che ha….

      la realtà dei fatti purtroppo mi dimostra ogni giorno che le persone in generale tendono a fidarsi troppo di chi si dice” tecnico specializzato” quando in realtà non lo è.

      Non immagini neanche quante sono le persone che si aspettano dei risultati promessi e che poi vedono infrangere i loro sogni, anche in questo Mondo che dovrebbe essere pro famiglia…..

    1. ciao Marco,

      ottima considerazione, ma prima perdona anche tu il ritardo….

      quando si parla di pompe di calore dobbiamo stare sempre attenti a quello che si va a fare perchè ci sono delle caratteristiche importantissime da considerare sia a livello di altitudine e quindi temperature esterne,

      che caratteristiche strutturali della casa quali: isolamento, mq da riscaldare, impianto di riscaldamento ecc….

      nella situazione specifica in assenza di caratteristiche di questo tipo preferisco analizzare ed installare un sistema (come la biomassa a caldaia a pellet autopulente in classe 5) integrata al solare termico e dare la garanzia di elevate prestazioni a bassi fattori inquinanti e di spesa annua per il riscaldamento,

      la Kronoterm è una delle poche pompe di calore professionale che anche noi installiamo….ma solamente dove le condizioni lo permettono…

      Nelle abitazioni di vecchia generazione consiglio sempre di stare attenti e di andare piuttosto con un valido sistema a biomassa legnosa

      grazie per le tue considerazioni

      ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *